Team HWH22 - Sezione Notizie

---- NOTA ----
Tutte le foto e gli articoli sono copyright dei rispettivi autori e sono stati ottenuti da Internet.
Sulla presente pagina, viene riportata solo la prima parte dell'articolo, il quale presegue poi cliccando il relativo link sotto riportato.
Con questa proposta non si intende ovviamente infrangere nessun articolo di Copyright su documenti e immagini.
Nel caso deteniate i diritti sulle immagini pubblicate, riporteremo i links di ciascuna pagina, o cancelleremo tutte le immagini riportate.

Non ci assumiamo la responsabilità sulla veridicità dei contenuti degli articoli.



QUESTA SETTIMANA


PARANORMALE
ARCHEOMISTERI
MISTERI
OOPARTS
PARANORMALE
MISTERI
   Ecco i Sintomi che fanno percepire possibili Presenze Malefiche…
   Por-Bajin: l’enigma dell’Isola Perduta in Siberia
   La foto maledetta di Cork
   Siberia, scoperto misterioso manufatto a forma di UFO. E' un OOPArt?
   Fantasmi e alieni, due facce della stessa medaglia?
   Nevada. Camion trasporta un velivolo misterioso nei pressi dell’Area 51



01 PARANORMALE
Ecco i Sintomi che fanno percepire possibili Presenze Malefiche…


di don Raul Salvucci (esorcista)

Il più grande problema che di secolo in secolo ha turbato i sonni di chi intende occuparsi di queste realtà è comunque quello di capire come e quando si può raggiungere la certezza che ci siano realmente realtà spiritiche o non si tratti invece di autentiche malattie. È questa difficoltà di fondo che induce molti a dubitare dell’esistenza di questa realtà, scaricando ingiustamente tutto sulle malattie mentali o nervose. Avendo con la mia esperienza di oltre venti anni seguito direttamente, e a volte per lungo tempo, migliaia di casi, ho potuto raccogliere ricorrenti e costanti indicazioni per poter offrire alle persone sofferenti alcuni punti che ritengo validi e sicuri per la diagnosi delle presenze malefiche.

Le mie indagini non sono basate su intuizioni particolari, di cui sono assolutamente dotato, e neppure su particolare sensibilità che consenta, tastando il corpo del paziente, di scoprire la presenza delle negativítà. Uso invece dei test di ricerca che sono accessibili a tutti e che ognuno che lo voglia può fare comodamente su se stesso. Il fai da te è oggi molto ricercato. I tre capitoli che seguono sono un tentativo, spero utile e positivo, di trasportarlo nel tetro e misterioso mondo dell’occulto, dove sembrano, rari e introvabili, esperti sicuri per il difficile rebus.

Del mio LIBRO (Indicazioni pastorali di un esorcista) riprendo un Capitolo (Parte IV Capitolo 7), che giudico non solo importante, ma anche innovativo: I SINTOMI DELLE PRESENZE MALEFICHE; dove vengono riportati sintomi di tali presenze. Di essi i primi tre sono fondamentali, nel senso che se non vi sono tutti e tre, non c’è maleficio; al contrario se ci sono tutti e tre si può avere la certezza che il maleficio vi sia.

Nei tre capitoli che seguiranno riporterò per intero i tre segni fondamentali di cui sto parlando, rimandando poi al LIBRO stesso per avere la conoscenza e la spiegazione degli altri dieci segni che qui non vengono riprodotti.
Primo sintomo: l’attacco notturno contro il sonno.   »»»


L'ARTICOLO CONTINUA SU:   LINK ORIGINALE





02 ARCHEOMISTERI
Por-Bajin: l’enigma dell’Isola Perduta in Siberia


Recenti scavi eseguiti in un sito della Repubblica Russa di Tuva hanno portato alla luce le rovine di una cittadella che ricorda la Città Proibita cinese. Por-Bajin si trova su una piccola isola al centro di un remoto lago su una montagna della Siberia meridionale, a circa 32 km dal confine con la Mongolia. Gli archeologi cercano di svelare i suoi segreti...

Nel profondo della Siberia c’è il lago Tere-Khol, uno delle tante migliaia che si trovano nella Repubblica Russa di Tuva.

Nel mezzo di questo lago c’è una piccola isola sulla quale poggia un’antica cittadella, molto simile alla Città Proibita in Cina.

Secondo gli archeologi, il sito potrebbe essere più antico di 1500 anni. Ma da chi è stato occupato? Qual era il suo utilizzo? E cosa ha determinato il suo abbandono?

Secondo le prime ipotesi avanzate dagli archeologi, Por-Bajin potrebbe essere stata eretta dagli Uiguri, un popolo nomade che ha governato gran parte della Mongolia e della Siberia meridionale.

La cittadella occupa circa 3,3 ettari e presenta i resti di oltre 30 edifici eretti all’interno delle mura perimetrali.   »»»


L'ARTICOLO CONTINUA SU:   LINK ORIGINALE





03 MISTERI
La foto maledetta di Cork


Ci sono leggende, o storie se volete, talmente assurde e lontane da ogni possibile comprensione e spiegazione che diventano vere e proprie ossessioni per la mente; la voglia (o la necessita’) di cercarne una logica, o trovare la radice motivazionale che ha spinto ad inventarle per diletto, diventa un bisogno. Non e’ una semplice sfida…e’ piuttosto una reazione di auto-tutela dalle nostre paure piu’ profonde e irrazionali.

Rory O’Donoghue lavora nel campo della fotografia presso un laboratorio di sviluppo ma e’ soprattutto un appassionato. Nel 1997 decide di mettersi in proprio e rileva un laboratorio fotografico che era rimasto chiuso per anni. Siamo nella provincia di Cork, nel nord-ovest dell’Irlanda tra distese di campi verdi, borghi agricoli e panorami industriali.

Durante la fase di ristrutturazione del laboratorio, nel rimuovere un macchinario inchiodato al pavimento Rory trova una busta con all’interno la scatola di un rullino fotografico. E’ un Agfa IR120 e sulla scatola e’appena leggibile, scritto a penna, ‘July 65' (Luglio 1965). Il rullino e’ stato utilizzato. Per curiosita’ Rory lo mette in sviluppo. Ed ecco la prima stranezza: il negativo contiene una sola immagine. Sembra un cottage, uno dei tanti delle campagne di Cork; e’ in un certo senso la costruzione tipica e tradizionale di questi luoghi.

Ormai e’ sera. Rory decide comunque di stampare il negativo e fare un ingrandimento; l’idea e’ quella di metterla in cornice e regalarla alla moglie in quel momento fuori citta’. Gliela avrebbe fatta trovare al suo ritorno. La foto non era nulla di eccezionale ma nella sua staticita’ e apparente normalita’ aveva qualcosa di magnetico. Finita la stampa Rory la mette in busta e si dirige verso casa.

E’ notte fonda e non vede l’ora di andare a letto; non immagina affatto quanto lunga sarebbe stata per lui quella notte.   »»»


L'ARTICOLO CONTINUA SU:   LINK ORIGINALE





04 OOPARTS
Siberia, scoperto misterioso manufatto a forma di UFO. E' un OOPArt?


ROMA - E' stato rinvenuto in Siberia, nella provincia di Kemerovo, un manufatto a forma di disco volante.

Se non si riveli una bufala, il ritrovamento potrebbe aggiungere un dettaglio in più sui cosiddetti OOPArts, "oggetti che semplicemente non dovevano, per logica, essere lì, perché in quel periodo a cui si riferiscono, l’uomo non aveva potuto costruirli per mancanza di tecnologia adeguata oppure in quanto nemmeno era comparso sulla Terra, perlomeno secondo la scienza ufficiale" spiega Angelo Carannante, presidente del C.UFO.M. (Centro Ufologico Mediterraneo). In realtà, i manufatti erano due, ma uno è andato distrutto durante gli scavi.

Nonostante siano stati recuperati a ben 40 metri di profondità, i reperti "sono conservati in maniera quasi perfetta e questo desta alcuni sospetti sulla sua effettiva datazione" spiega Carannante.

"Il disco volante ha discrete dimensioni, essendo il suo diametro di 1 metro e 20 centimetri, ed ha il ragguardevole peso di ben 200 chilogrammi. Perché è così pesante? Ovviamente per le dimensioni, ma anche per il materiale di cui è composto che è l’argillite, una roccia sedimentaria clastica i cui elementi costituenti scaturiscono in principal modo dall'accumularsi di frammenti litici di altre rocce alterate, trasportati normalmente da fenomeni naturali quali correnti del mare, venti, fiumi e vari altri elementi". - See more at: http://www.diregiovani.it/rubriche/fotogallery/37547-ufo-manufatto-disco-volante-siberia-ooparts.dg#sthash.VrW5ikUR.dpuf   »»»


L'ARTICOLO CONTINUA SU:   LINK ORIGINALE





05 PARANORMALE
Fantasmi e alieni, due facce della stessa medaglia?


Di Mario Contino

Fantasmi, intesi come forme spiritiche ed alieni, due realtà separate e distinte o due facce della stessa medaglia?

Probabilmente ci avranno pensato in molti, o forse no, poco importa, ciò che importa è che personalmente ritengo i due fenomeni collegati ma come? E soprattutto perché?

Ciò che sappiamo dei presunti alieni ci viene fornito da confessioni di ex militari o politici, rivelazioni di astronauti e scienziati ormai al termine della loro carriera e soprattutto da abdotti, persone che sostengono di essere state rapite e portate su astronavi extraterrestri.
In pratica nulla di ufficiale, nessuna prova certa del fenomeno, solo dichiarazioni che spesso lasciano il tempo che trovano e storie tramandate di padre in figlio destinate a divenire leggende come tante altre, proprio come il fenomeno “Fantasmi ed apparizioni”, non lo trovate strano?

Personalmente si, molto, e ciò mi spinge ad indagare, a scrutare oltre il mio naso, a tentare di svelare l’arcano.

Sappiamo che esistono tante razze “aliene”, alcune umanoidi, altre dall’aspetto mostruoso, alcuni alieni sarebbero buoni ed altri malvagi.

Ecco un’altra similitudine con il mondo dello spiritismo, dire “fantasma” è dire tutto e nulla, per fantasma si intende la fugace apparizione di un essere spiritico ma l’esoterismo ci insegna che esistono molte presunte forme spiritiche, alcuni spiriti molto belli, altri mostruosi, alcuni buoni, altri malvagi ecc., il mistero si infittisce con l’aumento dei fattori comuni tra i due fenomeni.   »»»


L'ARTICOLO CONTINUA SU:   LINK ORIGINALE





06 MISTERI
Nevada. Camion trasporta un velivolo misterioso nei pressi dell’Area 51


Un filmato, girato nelle vicinanze della famosa base super segreta Area 51 in Nevada, mostra quello che sembra essere un velivolo dalla forma discoidale che viene trasportato da un autoarticolato. Questo video, della durata di 1 minuto e 35 secondi, è stato caricato su Youtube il 24 marzo dall’utente TheMrkikirikicon il titolo Ufo trainato in Nevada nei pressi dell’Area 51.

Di cosa si tratta?
Velivolo militare o cos’altro?

Questo video caricato su Youtube non contiene nessuna descrizione, ma mostra chiaramente un convoglio di velivoli, tra cui quelli della polizia, che scortano un camion autoarticolato (simile a quello usato per mezzi blindati) che trasporta questo misterioso oggetto.

In base all’audio del filmato possiamo ipotizzare che il testimone sia riuscito a registrare, grazie al suo telefono cellulare, nel momento in cui si trovava fermo con un’altra persona in un distributore di benzina.

Le ipotesi possibili
Presumibilmente sembra impossibile che i militari o magari qualche agenzia governativa segreta si metta a trasportare un velivolo extraterrestre, che poi possa essere visibile a tutti.

Di conseguenza l’ipotesi che possa trattarsi di un disco volante o comunque un velivolo fabbricato dall’uomo, è quella più attendibile.
In queste ore infatti emerge la teoria che possa trattarsi del drone X-47B che, come si vede dalle immagini, sembra assomigliare all’oggetto ripreso dal testimone.   »»»


L'ARTICOLO CONTINUA SU:   LINK ORIGINALE